Pepe (FareAmbiente) in Fiera a Foggia: "Particolare attenzione a chi inquina il territorio. Lavoreremo con i carabinieri per ridurre i rischi"

“Scopro ogni volta che mi trovo a Foggia una realtà sempre più attenta all'ambiente ed un impegno sempre più incisivo per rendere il territorio più vicino alle esigenze della natura”. Il presidente nazionale di FareAmbiente, prof. Vincenzo Pepe, è intervenuto questa mattina in fiera a Foggia al convegno organizzato dal movimento ecologista su “Alimentazione, ambiente, territorio e salute” nell'ambito della Fiera Internazionale dell'Agricoltura. All'iniziativa, aperta dai saluti del direttore del centro studi nazionale di FareAmbiente Roberto Parisi e dalla coordinatrice provinciale del movimento ecologista Soccorsa Chiarappa, hanno preso parte tecnici e docenti bravi a tracciare le linee guida delle tematiche oggi al centro di importanti discussioni. Tra gli interventi da sottolineare quello di Francesco Bacchelli (presidente del coordinamento scientifico regionale pugliese di FareAmbiente), del professore universitario Pasquale Pazienza e della ricercatrice universitaria Caterina De Lucia. Dalla produzione delle energie rinnovabili alla percezione della sensibilità ambientale, dalla razionalizzazione delle risorse idriche alla promozione dei prodotti locali, argomenti trattati dai vari relatori tra cui Giovanni Terrenzio (presidente del Consorzio per la Bonifica Montana del Gargano), Giuseppe De Filippo (presidente del Consorzio per la bonifica di Capitanata), Filippo Schiavone (presidente Confagricoltura Foggia), Michele Lauriola (presidente rete Spac), Francesco Caccavo e Michele Piacquadio (imprenditori). “FareAmbiente continuerà le sue lotte contro chi inquina collaborando con le forze dell'ordine e valuterà tutte le iniziative riguardanti le energie rinnovabili”.
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre preferenze di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.