Preso in un casolare di Mattinata il latitante Della Malva ricercato da 3 mesi.

Si nascondeva in un casolare nella zona di Mattinata in una posizione ottimale per tenere sotto controllo tutti i punti di accesso. Ma i carabinieri degli squadroni eliportati dei cacciatori di Sicilia, Calabria e Sardegna sono riusciti a metterlo in trappola. Finisce così la latitanza del viestano Danilo Pietro Della Malva ricercato dallo scorso 23 febbraio nell'ambito dell'operazione denominata "Nel nome del padre". Della Malva è ritenuto dagli inquirenti uomo vicino al clan Raduano. Al momento dell'irruzione erano presenti quattro persone, tra cui il 60enne Matteo La Pomarda che avrebbe messo a disposizione il rifugio per il latitante.
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre preferenze di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.